Cerca nel blog

lunedì 10 aprile 2017

ACQUA: ITALIA UTILIZZA SOLO 0,1% DI ACQUA DA DISSALAZIONE

WATEC ITALY 2017

ENTRO 2025 MERCATO MONDIALE RICICLO ACQUE REFLUE E DISSALAZIONE IN CRESCITA DELL'11,4%, A QUASI 12 MILIARDI DOLLARI MA ITALIA HA SOLO 0,1%

Tecnologie e potenzialità della dissalazione saranno uno dei temi di WATEC Italy 2017, mostra convegno internazionale sulla sostenibilità idrica, realizzata da Kenes Exhibitions, in collaborazione con Regione Sicilia e Università di Palermo

La dissalazione e il riciclo delle acque reflue sono destinate a crescere dell'11,4% a livello globale nel corso dei prossimi cinque anni per raggiungere un valore complessivo di mercato di quasi 12 (11,963) miliardi di dollari entro il 2025 (Global Water Intelligence di Oxford) ma al momento in Italia solo lo 0,1% del prelievo idrico avviene attraverso la dissalazione. 

Delle tecnologie e delle potenzialità della dissalazione si discuterà nell'ambito di WATEC Italy 2017, la mostra convegno internazionale dedicata alla gestione e alla salvaguardia della risorsa idrica, organizzata da Kenes Exhibitions, che approderà in Sicilia a Palermo (21-23 giugno 2017).

"La stima del Global Water Intelligence di Oxford – spiega Prema Zilberman, direttore generale di Kenes Exhibitions – indica il forte potenziale di crescita di settori che sono ancora arretrati sul fronte della tecnologia, soprattutto quella della costruzione e installazione dei dissalatori. In questo contesto, WATEC Italy rappresenta la giusta occasione per fare della Sicilia l'Hub del Mediterraneo, di ricerca e dibattito sull'acqua."

In Italia -  secondo i dati Istat rielaborati da WATEC Italy 2017 - il prelievo di acque marine o salmastre per uso potabile rappresenta appena lo 0,1% del prelievo totale (13,619 milioni di metri cubi, su un totale di 9,108 miliardi di metri cubi di acqua totale prelevata dalle varie sorgenti) e avviene solo in due distretti idrografici: in Sicilia, dove viene dissalata acqua per 12,6 milioni di metri cubi (il 92,5% del totale nazionale) e nell'area dell'Appennino Settentrionale (il restante 7,5%,  diviso tra Toscana con 768 milioni di metri cubi e Liguria con 251 milioni di metri cubi di acqua dissalata).  

Inoltre, la dissalazione riguarda anche l'industria: infatti, incrociando i dati della "produzione" di acqua con quelli della domanda, ci si accorge della forte richiesta di "oro blu" da impiegare nel settore industriale.  
 E' il caso di Veneto, Emilia Romagna e la Campania, territori in cui vi sono tutte le condizioni favorevoli per sviluppare la produzione di acqua dissalata, alleggerendo la pressione sulle fonti tradizionali.

La mostra convegno WATEC Italy 2017 è patrocinata dalla Commissione Europea, Banca Europea per gli Investimenti, Banca Mondiale, Regione Sicilia, Barilla Center for Food & Nutrition e vede il coinvolgimento dell'Università di Palermo e altri rappresentanti ed esperti del settore. 

Il comitato scientifico di WATEC Italy 2017 per l'Italia è presieduto dall'architetto Giuseppe Taverna e coordinato dal Prof. Corrado Clini.

All'appello di Kenes Exhibitions - leader nell'organizzazione di piattaforme di business globali sulle tematiche del trasferimento tecnologico - hanno già risposto come partner sostenitori aziende del calibro di: AMAP, Aqualia, Acciona Agua, Girgenti Acque, Idroambiente (Società del Gruppo Marnavi), Siciliacque, Italveco Group, Rochem Marine, Di Vincenzo.

Kenes Exhibitions sta ancora selezionando aziende leader del settore da coinvolgere in qualità di espositori  - con esperienza nella dissalazione, trattamento e gestione dei reflui e condotte d'acqua - che possano illustrare le proprie tecnologie innovative a un pubblico nazionale e internazionale di grandi player industriali alla ricerca di nuove soluzioni. 

Parliamo di aziende altamente inquinanti - provenienti dall'industria agroalimentare, conciaria, agricola, lattiero casearia, chimica, petrolchimica, cartaria, tessile, galvanica, turistica e da allevamenti - ma anche di tutte quelle aziende che possono aiutare e supportare i gestori della rete idrica integrata a migliorare la sicurezza e le proprie performance.

"WATEC Italy 2017 – aggiunge il direttore generale di Kenes Exhibitions – è un'opportunità per le aziende e le Istituzioni di tutto il mondo di interagire tra loro, attivare collaborazioni con esperti, ricercatori e scienziati per finalizzare nuovi progetti sull'acqua. Sarà un'occasione per migliorare l'interazione del settore pubblico a vari livelli, internazionale, europeo, nazionale e regionale.

La manifestazione si compone di un ciclo di conferenze di altissimo livello che verteranno sui seguenti temi: la dissalazione, il riutilizzo delle acque, la gestione delle perdite idriche, acqua e finanza, il trattamento delle acque reflue, acqua e agricoltura, acqua e sicurezza.

_________
Kenes Exhibitions, fondata nel 1994, vanta oltre 30 anni di esperienza nella creazione e gestione di mostre convegno internazionali, in grado di creare vere e proprie piattaforme di business per espositori e visitatori. 
E' attiva in Israele, India, Perù e dal 2016 anche in Italia. 

Ampie conoscenze e comprovate esperienze professionali, permettono a Kenes Exhibitions di organizzare eventi di livello mondiale nei seguenti settori: telecomunicazioni, elettro-ottica, microelettronica, biotecnologie, tecnologie agricole, aviazione, gestione idrica e industria sia high-tech che tradizionale La forza di Kenes Exhibitions deriva dall'abilità nell'unire il networking professionale a fiere e convegni di altissimo livello.



--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI