Cerca nel blog

sabato 16 luglio 2016

SERENA PELLEGRINO (SI): IL MINISTERO ALL’AMBIENTE SI STA FORSE TRASFORMANDO IN MINISTERO DELL’INDUSTRIA AMBIENTALE?

" Il dipendente proveniente da Confindustria, secondo il Ministero dell'Ambiente, non è in conflitto di interessi nella posizione di consulente del proprio ufficio di gabinetto che proviene da Confindustria: la risposta all'interrogazione presentata oggi ci rassicura sul piano tecnico dell'osservanza delle disposizioni di legge, ma sappiamo fin troppo bene quanto siano larghe le maglie della normativa sul conflitto di interessi."

Lo dichiara la parlamentare Serena Pellegrino ( SI), vicepresidente in commissione Ambiente, che insieme al collega Filiberto Zaratti ha chiesto chiarimenti sulla posizione di un consulente inserito nello staff ministeriale.

" Il Ministero afferma che la persona in questione è in aspettativa dall'incarico a Confindustria, informazione non facilmente reperibile dai siti istituzionali. Però un incarico di questo tipo, che viene definito "rapporto di lavoro instauratosi è di natura personale e fondato esclusivamente sulla fiducia dell'On.Signor Ministro", consente ad un dipendente in aspettativa di Confindustria, ma ben retribuito dallo stesso Ministero, di partecipare ad istruttorie tecniche: cioè procedimenti di estrema rilevanza per la realizzazione della tutela degli interessi pubblici cui il Ministero è preposto."

" E' sempre più grave il fenomeno delle "porte girevoli" non solo dal pubblico al privato, ma anche dal privato - che tale è Confindustria nel sua personalità di ente associativo degli industriali italiani - al pubblico, e proprio in quei livelli dove maggiormente temiamo l'insinuarsi di pressioni lobbistiche che spesso vedono Confindustria molto attiva a contrastare gli atti parlamentari rivolti alla tutela dell'ambiente e della salute dei cittadini."




--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI