Cerca nel blog

martedì 5 aprile 2016

Efficienza energetica: Nuove opportunità di crescita per i sistemi di Demand Response


Frost & Sullivan analizza le tendenze che stanno trasformando i mercati dell'energia – In testa alla classifica gli investimenti nelle fonti rinnovabili e la generazione distribuita


MILANO – 5 aprile 2016 – I consumatori possono diminuire la domanda di energia elettrica e aiutare a prevenire i blackout. Allo stesso tempo, possono ridurre i propri costi energetici e la propria impronta di carbonio. Il concetto di Demand Response (DR) è stato concepito e realizzato per rispondere alle emergenze e fornire una soluzione per gestire il carico di punta. Con l'evoluzione delle reti elettriche, i servizi di DR sono diventati uno strumento fondamentale per la gestione dei sistemi energetici.

Una nuova analisi di Frost & Sullivan, intitolata "Global Demand Response Trends" (http://frost.ly/32), rileva che mentre il Nord America continua ad essere lo snodo principale dei programmi di Demand Response, i paesi europei stanno facendo enormi cambiamenti al proprio mix di carburanti, in cui le fonti rinnovabili hanno una percentuale sempre crescente. In Asia, la Corea del Sud e il Giappone rappresentano dei mercati attraenti, mentre il mercato australiano è ancora in uno stadio iniziale. Questa ricerca analizza l'ambito di applicazione dei sistemi di Demand Response dal punto di vista della domanda e studia le componenti di riduzione e spostamento del carico.

Per accedere gratuitamente a maggiori informazioni su questo studio, si prega di visitare: http://corpcom.frost.com/forms/EU_PR_AZanchi_MBBC_17March16
 
"I programmi di Demand Response si sono evoluti in un sistema completo di gestione dell'energia dal lato della domanda," afferma Pritil Gunjan, analista di Frost & Sullivan. "Le variazioni climatiche estreme, il calo delle riserve energetiche e l'introduzione di diverse tecnologie per la generazione distribuita hanno reso fondamentale per le utility la ricerca di nuovi modelli che supportino iniziative di risparmio energetico e di gestione dell'energia."

Anche le utility sono attratte dai programmi di Demand Response a causa della dinamicità dei prezzi e delle strutture tariffarie. Mentre gli Stati Uniti sono in testa per quanto riguarda lo sviluppo di sistemi di Demand Response, l'Europa e l'Asia si stanno affermando come mercati caldi per i contatori e i termostati. Regno Unito, Cina, Giappone e Corea del Sud hanno riconosciuto il valore della Demand Response nell'aiutarli a raggiungere i propri obiettivi in termini di emissioni, fornendo allo stesso tempo energia più pulita ed efficiente durante le ore di punta.

È fondamentale alimentare ulteriormente l'interesse nei sistemi di Demand Response attraverso normative e politiche regionali che facilitino gli sforzi di coordinazione e integrazione tra utility e consumatori. Ora che i governi di tutto il mondo promuovono l'utilizzo di risorse rinnovabili, la gestione in ottica Demand Response avrà un ruolo fondamentale nell'integrazione delle fonti rinnovabili nella rete elettrica durante i periodi di picco della domanda.

Significativamente, gli aggregatori avranno un ruolo importante nella catena di valore Demand Response, in quanto gestiscono le integrazioni del sistema energetico. Le utility nel mercato della generazione distribuita cercheranno di risolvere attivamente le sfide normative e di mercato, in modo da poter sfruttare in modo ottimale il modello aggregatore-utility.

La condivisione dei costi e dei benefici maturati dai modelli Demand Response tra i vari soggetti interessati è un altro punto di contesa. Le utility stanno cercando di mitigare questo problema e incoraggiare l'adozione di programmi DR offrendo maggiore chiarezza sulle questioni legate agli incentivi tariffari e finanziari nei propri modelli di business.

"Anche gli investimenti nelle fonti rinnovabili e la generazione distribuita, che sono le principali tendenze nel mercato globale dell'energia, daranno un forte slancio al mercato della Demand Response fino ad oltre il 2020", osserva Gunjan. "I maggiori investimenti nelle tecnologie innovative renderanno più semplice l'implementazione dei programmi DR. Le interfacce cliente e le tecnologie automatiche consentiranno un'implementazione trasparente e sicura dei sistemi di Demand Response."

Lo studio "Global Demand Response Trends" fa parte del programma Energy & Power Growth Partnership Service. Altri studi di Frost & Sullivan collegati a questo argomento sono: "Global Artificial Lifts Market", "Global Smart Electricity Meter Market", "Eagle Ford Shale Basin" e "Asia-Pacific Switchgear Market—2015 Update". Tutte le analisi comprese nel servizio in abbonamento forniscono dettagliate opportunità di mercato e tendenze del settore, valutate in seguito ad esaurienti colloqui con gli operatori del mercato.

Chi siamo
Frost & Sullivan, la Growth Partnership Company, collabora con i propri clienti per potenziare una visione innovativa che risponda alle sfide globali e alle opportunità di crescita correlate che faranno la differenza per gli operatori del mercato di oggi. Per oltre 50 anni abbiamo sviluppato strategie di crescita per le 1000 aziende più importanti a livello globale, le realtà emergenti, il settore pubblico e la comunità degli investitori. La vostra azienda è pronta per la prossima ondata di convergenza industriale, tecnologie dirompenti, crescente competizione, macro tendenze, best practice innovative, clienti in continua evoluzione e mercati emergenti?  




Frost & Sullivan Frost & Sullivan, the Growth Partnership Company, enables clients to accelerate growth and achieve
best in class positions in growth, innovation and leadership. The company's Growth Partnership Service
provides the CEO and the CEO's Growth Team with disciplined research and best practice models to drive
the generation, evaluation and implementation of powerful growth strategies.

Frost & Sullivan leverages over 50 years of experience in partnering with Global 1000 companies,
emerging businesses and the investment community from more than 40 offices on six continents.

--
www.CorrieredelWeb.it

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI