Cerca nel blog

giovedì 2 aprile 2015

LUCART: 2500 CAMION IN MENO GRAZIE ALLA MOBILITA' SU ROTAIA

A DUE ANNI DALL'ACQUISIZIONE DEI MARCHI TENDERLY E TUTTO PANNOCARTA, LUCART GROUP PRESENTA IL PRIMO PROGETTO IN TOSCANA DI MOBILITA' SU ROTAIA PER IL TRASPORTO DI MATERIA PRIMA DAL PORTO DI LIVORNO

In un anno 2500 tir tolti dalle strade e il 75% in meno di Co2 in atmosfera


Diecimo, 2 aprile 2015 - 2500 tir l'anno tolti dalle strade e il 75% in meno di CO2 emessa in atmosfera. Questo l'obiettivo del primo progetto di trasferimento da gomma a rotaia, per l'approvvigionamento della materia prima cellulosa, dal Porto di Livorno allo Stabilimento Lucart di Diecimo (Lucca).

L'innovativa soluzione logistica di Lucart, che coinvolge il raccordo ferroviario interno allo stabilimento di Diecimo, già attivo da qualche anno per il trasferimento del prodotto finito, prevede l'uso commerciale ed industriale della linea ferroviaria Livorno-Lucca-Aulla con una conseguente riduzione del traffico pesante lungo la circonvallazione di Lucca e nella zona della Valle del Serchio.

"Questo nuovo progetto è la dimostrazione concreta dell'impegno di Lucart nella gestione di un business ecosostenibile lungo tutta la filiera, a partire dall'approvvigionamento dalle materie prime fino alla distribuzione del prodotto finito - afferma Massimo Pasquini, Amministratore Delegato Lucart –  La mobilità sostenibile è solo il primo passo di un percorso che siamo felici di compiere con l'appoggio delle istituzioni e di quelli che sono già i nostri partner. Il nostro obiettivo, nei prossimi anni, è quello di arrivare a togliere dalle strade fino a 7000 camion, grazie anche alla riattivazione dello scalo di Castelnuovo di Garfagnana. Questo approccio implica sfide impegnative, ma anche un'opportunità per il Paese per allinearsi al resto d'Europa, dove il comparto ferroviario delle merci è molto sviluppato".

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI