Cerca nel blog

giovedì 4 febbraio 2016

Moovit aggiunge Pistoia e Mugello all’area di Firenze

Da oggi sulla app un’unica area che include Firenze, Pistoia e Mugello, con l’obiettivo di estendere la navigazione a tutta la Toscana
Firenze, 4 febbraio 2016 – Moovit, l’app #1 al mondo per il trasporto intelligente, da oggi integra la città di Pistoia e il territorio del Mugello all’interno dell’area di Firenze. È il primo passo verso un sistema di mappatura dei trasporti a livello regionale.
 
D’ora in poi, gli oltre 100 mila utenti che quotidianamente utilizzano Moovit tra Firenze, Pistoia e il territorio del Mugello avranno accesso a un’unica area metropolitana all’interno della app, in modo da poter pianificare il viaggio e spostarsi tra queste province più facilmente e ricevere tutti gli aggiornamenti da parte della community senza interrompere la pianificazione o la navigazione assistita con il passaggio da una provincia all’altra. 
 
Ecco le linee disponibili all’interno dell’area Firenze, Pistoia e Mugello.
Sono disponibili su Moovit tutte le linee ATAF, la linea tranviaria di Firenze, le linee bus CAP che servono la città di Prato e collegano quest'ultima con Firenze, Sesto e Calenzano. Per la città di Pistoia, sono disponibili tutte le informazioni relative ai mezzi gestiti da BluBus, con 65 percorsi che comprendono il servizio urbano, suburbano e le linee extraurbane che raggiungono i centri più distanti e la città metropolitana di Firenze. Per il territorio del Mugello, sono disponibili i 50 percorsi delle linee gestite da Autolinee Mugello Valdisieve, che opera nell'area appenninica a nord di Firenze collegando centri come Barberino, Borgo San Lorenzo e Pontassieve a Prato e Firenze.
 
Abbiamo creato un sistema di accesso alle informazioni di viaggio più espanso con la prospettiva di fornire sempre più dati su tutta la regione toscana, anche in sinergia con le aziende di trasporto locali” dice Samuel Sed Piazza, Country Manager di Moovit per l’Italia. “Moovit vuole offrire un servizio sempre più utile e personalizzato in Toscana e in tutte le regioni d’Italia, per avvicinare più utenti ai mezzi pubblici e rendere le nostre città più smart e al tempo stesso più vivibili”.

 
Informazioni su Moovit
Moovit è disponibile gratuitamente per iPhone, Android e Windows Phone. Il suo funzionamento è semplice perché combina i dati provenienti dalle aziende di trasporto, che gratuitamente aderiscono a Moovit, con quelli forniti in tempo reale dalla community di utilizzatori, garantendo a chi viaggia un’istantanea più precisa e puntuale sul loro spostamento, con i percorsi più veloci e comodi in base alla destinazione desiderata e senza inutili attese. Grazie alla funzione modalità viaggio, una volta saliti sul mezzo pubblico gli utenti che si collegano alla app possono fornire in forma anonima al resto della community dati sulla puntualità del mezzo utilizzato, sui livelli di congestione, la pulizia della vettura, la presenza di aria condizionata e altro ancora. Moovit è disponibile in 38 lingue: Italiano, Arabo, Basco, Bulgaro, Catalano, Ceco, Cinese Semplificato e Cinese Tradizionale, Coreano, Danese, Ebraico, Estone, Filippino, Finlandese, Francese, Greco, Indonesiano, Inglese Usa e Inglese UK, Lituano, Malese, Norvegese, Olandese, Polacco, Portoghese PT e Portoghese BR, Rumeno, Russo, Serbo, Spagnolo e Spagnolo America Latina, Svedese, Tedesco, Tailandese, Turco, Ucraino, Ungherese, Vietnamita. Moovit è diffusa nel mondo tra 30 milioni di utilizzatori in 700 città di 58 paesi, e in Italia tra 2,5 milioni di utilizzatori in oltre 40 città: Agrigento, Alessandria, Bari, Bologna ed Emilia-Romagna, Cagliari, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, La Spezia e Lunigiana, Matera, Milano e Lombardia, Napoli e Salerno, Padova, Palermo, Pisa e Livorno, Potenza, Reggio Emilia, Roma, Sassari, Siena, Siracusa, Taranto, Torino, Trento e Belluno, Trieste e Gorizia, Udine, Venezia.

Ulteriori informazioni su moovitapp.com

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI