Cerca nel blog

giovedì 11 settembre 2014

Parte l’edizione 2014 di Ediltrophy 2014: sicurezza, sostenibilità e hi tech


Sabato 13 settembre a Trieste

La manifestazione per promuovere la formazione e il lavoro in edilizia.

Parte sabato prossimo da Trieste l'edizione 2014 di Ediltrophy , la gara di arte muraria, promossa dal Formedil, nella quale giovani allievi ed esperti mastri delle Scuole Edili si confrontano per eleggere il muratore dell'anno. La manifestazione si avvale dell' importante patrocinio del Presidente Nazionale dell'INAIL.

La manifestazione - nata nel 2008 e organizzata dal Formedil  in collaborazione con Saie (il Salone internazionale dell'edilizia) e Iiple, la Scuola Edile di Bologna – si articola in due fasi, selezioni regionali e finale nazionale, in cui le squadre, composte ciascuna da due muratori, verranno suddivise in due categorie: junior e senior a seconda del grado di esperienza e del livello contrattuale.

Ediltrophy costituisce da sette anni l'occasione per promuovere il sistema bilaterale della formazione edile che - come sottolinea il presidente del Formedil Massimo Calzoni - in questo momento ha un compito fondamentale e  prioritario: farsi garante della "capacità di fare" evitando il rischio della destrutturazione delle imprese e della conseguente perdita di professionalità dovute alla crisi economica che stiamo attraversando. E' compito nostro come sistema delle Scuole Edili conservare questo bagaglio di competenze, integrando la formazione con contenuti legati alle innovazioni sui materiali, le  nuove tecnologie, la sicurezza sismica e la  sostenibilità ambientale."

Quest'anno la manifestazione si propone di declinare il tema della sicurezza sul lavoro in modo più attuale e tecnologicamente avanzato, dedicando la finale nazionale al tema della sostenibilità associata alla tecnologia. Si comincia a parlare sempre più di smart city e di sistemi urbani integrati dove tutto quello che è tradizione costruttiva, possa e debba essere integrato e reso moderno anche garantendone la compatibilità con tutte le nuove tecnologie, con la possibilità di trasformare per esempio una semplice panchina in un luogo multifunzionale che possa "contenere" ed esprimere questa integrazione dei vari sistemi. Di qui l'impegno del sistema bilaterale di formazione, composto da  Scuole Edili sparse sul territorio nazionale, per dare a tecnici e operai conoscenze e competenze al passo con i tempi.

Secondo Enzo Pelle, vicepresidente Formedil, "Ediltrophy ha il compito di mettere in luce le straordinarie abilità sia dei nostri mastri muratori che dei giovani apprendisti. Un mondo di maestranze ricche di curiosità, manualità, competenza, frutto sia del proprio bagaglio professionale che dell'insegnamento impartito nei nostri centri. Educare, formare, insegnare sono azioni che, in questo momento di crisi, assumono un ruolo determinante per il settore delle costruzioni: per essere competitivi con le grandi imprese, nazionali e internazionali, l'unico vantaggio deriva da standard professionali altissimi."

Tra il 13 settembre e il 17 ottobre nelle  principali città d'Italia operai giovani e meno giovani, si cimenteranno nella costruzione di manufatti di uso comune (panchine, barbecue, murature) per mostrare come nascono oggetti che usiamo nella vita di tutti i giorni e quali e quante abilità richiede la loro realizzazione. Le selezioni regionali si svolgeranno in 13 città italiane e coinvolgeranno i lavoratori di 16 regioni. Gli incontri si terranno per lo più in spazi pubblici cittadini e nei centri storici in modo da sensibilizzare il grande pubblico alle tematiche connesse alla formazione e alla sicurezza. Molte le manifestazioni  che godranno del patrocinio e della collaborazione dei principali Enti pubblici locali (Comune, Provincia, Regione, Inail), oltre che delle Parti sociali territoriali e molti dei manufatti realizzati durante questa prima fase verranno poi donati alle  varie amministrazioni comunali o alla location specifica in cui si terrà la competizione.

L'iniziativa vedrà anche quest'anno il coinvolgimento di tutto il Sistema Bilaterale delle Costruzioni, composto, oltre che dal Formedil, anche da Cnce (Commissione Nazionale paritetica per le Casse edili) e da Cncpt (Commissione Nazionale per la prevenzione infortuni, l'igiene e l'ambiente di lavoro), che hanno dato il proprio patrocinio alla manifestazione.

La manifestazione è organizzata in partnership con Andil, l'Associazione nazionale degli industriali dei laterizi, e con le principali aziende ad essa associate che metteranno a disposizione i materiali necessari sia per le selezioni regionali che per la finale nazionale.

La prima città coinvolta sarà Trieste che il 13 settembre ospiterà la gara dedicata agli Junior per la selezione del Friuli Venezia Giulia. Seguiranno Udine il 14 settembre, sempre per il Friuli Venezia Giulia, Bari il 20 settembre per la selezione interregionale Puglia/Basilicata e Napoli il 27 settembre per la Campania.
Il 4 ottobre invece si sfideranno i muratori di Abruzzo e Molise a L'Aquila, Calabria a Villa San Giovanni (Reggio Calabria),  Emilia Romagna a Modena, Sardegna a Sassari, Sicilia a Trapani.

In Liguria e Veneto l'appuntamento è il 10 ottobre rispettivamente a Cervo (Imperia) e Treviso mentre l'11 ottobre la gara si svolgerà per la Toscana a Prato.
Particolarmente significativa  Ediltrophy Lazio che si svolgerà sabato 4 ottobre, in collaborazione con la Fondazione Roffredo Caetani, nel suggestivo scenario del Monumento naturale dei  Giardini di Ninfa (Latina) e costituirà l'occasione per un importante convegno di studi sul tema della Manutenzione e restauro dei beni storici e paesitici.

I vincitori delle selezioni regionali avranno accesso alla finale nazionale che si svolgerà a Bologna, in occasione della giornata conclusiva del Saie, il 25 ottobre, durante la quale le squadre si confronteranno nella realizzazione di una panchina in muratura predisposta come parte di una isola tecnologica hi-tech e i membri della squadra che dimostrerà maggiore competenza e bravura riceveranno il titolo di muratore dell'anno per la loro categoria.
Un premio speciale verrà assegnato, come ogni anno, ai due operai senior e junior che si distingueranno nel lavorare in sicurezza.


11/09/2014




Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI