Cerca nel blog

venerdì 5 settembre 2014

Nespresso annuncia le sue Ambizioni di Sostenibilità 2020 e lancia il Fondo per lo Sviluppo Sostenibile


Un investimento complessivo di CHF 500 milioni, di cui CHF 15 milioni destinati allo sviluppo dei programmi AAA a tutela

della coltivazione del caffè in Africa

 

               

In occasione del secondo incontro annuale del Sustainability Advisory Board di Nespresso, Jean-Marc Duvoisin, CEO di Nestlé Nespresso, ha presentato un'ambiziosa strategia che accresce ulteriormente l'attenzione della società sul tema della sostenibilità e introduce numerose e importanti iniziative che porteranno notevoli vantaggi all'azienda, alla società e all'ambiente. Il nuovo programma per la sostenibilità si chiama The Positive Cup e prevedrà un investimento di CHF 500 milioni nei prossimi sei anni. Questo investimento sarà in parte utilizzato per costituire un nuovo Fondo per lo Sviluppo Sostenibile che giocherà un ruolo fondamentale nell' assegnare le risorse a progetti specifici. La nuova strategia gode del sostegno dei membri del Sustainability Advisory Board (NSAB) di Nespresso, tra cui figurano Rainforest Alliance, Fairtrade International, l'Unione internazionale per la conservazione della natura e il brand Ambassador, George Clooney.

 

La strategia alle spalle di The Positive Cup, ispirata all'approccio Nestlé nel creare valore condiviso, si basa su importanti iniziative che l'azienda ha già intrapreso negli ultimi cinque anni* per migliorare le condizioni dei coltivatori e stimolare la sostenibilità ambientale nell'approvvigionamento e nel consumo di caffè. Questa strategia stabilisce, inoltre, le tappe concrete che Nespresso dovrà percorrere per raggiungere, entro il 2020, gli obiettivi di sostenibilità prefissati. Il fondo non servirà solo a finanziare i vari programmi che fanno parte della strategia, ma anche a richiamare nuovi finanziamenti da parte di partner esterni.

 

"Il nostro approccio alla sostenibilità ha sempre voluto spingersi oltre la semplice minimizzazione degli impatti," ha commentato Duvoisin. "Lo sviluppo, insieme ai nostri partner, di programmi più innovativi dimostra ancora una volta il nostro impegno verso la creazione di valore condiviso e la volontà di generare impatti positivi per tutte le parti interessate dell'intera catena del valore. Questo investimento da CHF 500 milioni accresce significativamente il nostro impegno in tema di sostenibilità volto a garantire il successo nel lungo periodo del nostro modello commerciale. Impegno che ci offre la possibilità di assicurarci l'1-2% della produzione mondiale di caffè in grado di soddisfare i nostri rigorosi standard di qualità e gusto attraverso il nostro Programma AAA Sustainable Quality™ . Questo ci permette, inoltre, di continuare ad innovare, grazie ai rapporti diretti che abbiamo stabilito con i coltivatori tramite il Programma AAA Sustainable Quality™. Il Fondo per lo Sviluppo Sostenibile ci consentirà di destinare nuovi fondi a programmi pionieristici, come la rivalutazione del settore del caffè nel Sud Sudan."

 

 

Gli obiettivi di The Positive Cup

 

Il programma The Positive Cup fissa obiettivi ambiziosi in termini di: approvvigionamento del caffè e di benessere sociale; utilizzo e recupero dell'alluminio; e, infine, resistenza al cambiamento climatico. In particolare, entro il 2020 Nespresso si impegna a:

 

Caffè – 100% del caffè proveniente da fonti sostenibili

-          Acquisire il 100% del caffè per la propria gamma permanente di Grand Cru esclusivamente da fonti sostenibili grazie al programma AAA Sustainable Quality™ di

Nespresso, estendendo il Programma AAA anche ad altri paesi quali l'Etiopia, il Kenya e il Sud Sudan e investendo in questi paesi più di CHF 15 milioni in sei anni.

-          Aiutare i coltivatori a ottenere elevati standard di certificazione (per esempio, nella gestione dell'acqua, nella biodiversità e nell'equo trattamento dei lavoratori) tramite i nostri partner di lunga data: Rainforest Alliance (dal 2003) e Fairtrade.

-          Attuare soluzioni innovative per il benessere dei coltivatori, tra cui l'espansione del Programma AAA Farmer Future, realizzando inizialmente un fondo pensionistico per i coltivatori della Colombia.

 

Alluminio – Gestione sostenibile al 100% dell'alluminio

-          Ampliare al 100% la capacità di raccolta delle capsule di alluminio ovunque operi la società e incrementare le percentuali di riciclo.

-          Riciclare le capsule Nespresso raccolte e trasformarle in nuove capsule Nespresso ogni volta che questo vada a beneficio dell'ambiente **

-          Acquisire il 100% dell'alluminio vergine per le capsule nel rispetto del nuovo standard dell'iniziativa Aluminium Stewardship, parte di un programma diretto dalla IUCN che coinvolge molti soggetti interessati.

 

Clima – Carbon Insetting***  al 100%

-          Ridurre ulteriormente del 10% l'impronta ecologica aziendale.

-          Inoltre, raggiungere la totale neutralità in fatto di emissioni di carbonio attraverso attività di insetting in ambiti aziendali in cui l'abbattimento delle emissioni è ancora migliorabile e aumentare la resistenza al cambiamento climatico delle fattorie, grazie a un esteso programma di agroselvicoltura.

 

"Il nostro modello commerciale ci consente di essere coinvolti in ogni fase dell'approvvigionamento, della produzione e della vendita del caffè. In questo modo, possiamo mantenere rapporti molto forti e un dialogo diretto con i nostri consumatori e con i membri del nostro Club," ha commentato Duvoisin. "Questo ci offre un'opportunità unica di collaborare a stretto contatto con i membri del Club per raggiungere gli obiettivi del programma The Positive Cup, soprattutto per quanto riguarda il riciclo delle capsule. Nespresso non può rispettare gli impegni da sola. Chiediamo ai membri del Club di assumere un ruolo attivo nel potenziamento delle nostre attività di riciclo."

 

Sustainability Advisory Board di Nespresso – Stimolare l'innovazione e la collaborazione

 

Alla seconda riunione annuale del NSAB hanno partecipato George Clooney, da lungo tempo ambasciatore del marchio Nespresso, organizzazioni come The Rainforest Alliance, Fairtrade International, TechnoServe, IUCN, Pur Projet e i dirigenti di Nespresso con l'obiettivo di aiutare l'azienda a potenziare la propria strategia di sostenibilità nel lungo periodo e di creare i presupposti per sancire partnership in tema di sostenibilità.

La piattaforma collaborativa ha svolto un ruolo importante nel plasmare l'approccio della società e nel favorire lo sviluppo di programmi innovativi e dal forte impatto.

 

"Siamo orgogliosi del nostro lungo rapporto di collaborazione con Nespresso," ha detto Tensie Whelan, Presidente di Rainforest Alliance. "Questo approccio innovativo ci consentirà di potenziare ulteriormente l'impatto reale che, insieme, possiamo esercitare sulle comunità dei coltivatori, offrendo benefici economici e ambientali per gli oltre 60.000 coltivatori che partecipano al Programma AAA. L'impegno di Nespresso di aumentare fino al 50% la quantità di caffè certificato da Rainforest Alliance rappresenta un importante passo in avanti per la nostra collaborazione e fornirà ai consumatori ulteriori garanzie positive sul caffè che acquistano."

 

"Il Programma AAA Farmer Future, che nasce dall'impegno alla cooperazione assunto da Nespresso e Fairtrade, porterà benefici tangibili ai coltivatori e alle loro famiglie a Caldas, in Colombia," ha commentato Harriet Lamb, CEO di Fairtrade International. "I coltivatori che vendono a Nespresso ora possono scegliere di investire i Premi Fairtrade in un fondo pensionistico primo nel suo genere. Si tratta di un'ottima novità per i coltivatori, di età media superiore a 50 anni, che hanno davanti a sé un futuro incerto. Inoltre, serve a tutelare il futuro del caffè in Colombia, offrendo prospettive migliori nel lungo periodo."

 

"Per aspirare a una pace e una prosperità di lunga durata nel Sud Sudan, parte della soluzione consisterà nel diversificare l'economia e le opportunità a vantaggio degli abitanti del paese," ha detto George Clooney. "L'investimento di Nespresso e TechnoServe nel settore del caffè in Sud Sudan, nonostante il perdurare del conflitto, offre un reddito essenziale a centinaia di coltivatori e alle rispettive famiglie, che vivono nelle comunità in cui si coltiva il caffè. Si tratta anche di un investimento per un futuro di pace e di sviluppo economico del Sud Sudan, caratterizzato dalla creazione e dalla condivisione della ricchezza. La collaborazione di Nespresso e TechnoServe con le cooperative agricole del Sud Sudan nel settore del caffè può diventare un modello per altri investimenti agricoli." 

"L'approccio di Nespresso è totalmente in linea con la nostra visione che mette al centro le innovazioni per la società e l'ambiente," ha commentato Tristan Lecomte, Presidente di Pur Projet. "Crediamo che investire nella riforestazione delle regioni agricole non servirà solo a ripristinare gli ecosistemi naturali ma, in ultima analisi, contribuirà a migliorare la qualità e la produttività del caffè, offrendo maggiori guadagni ai coltivatori."

"Siamo lieti di poter lavorare al fianco di Nespresso per promuovere una maggiore sostenibilità e trasparenza lungo tutta la catena del valore dell'alluminio" ha dichiarato Julia Marton-Lefèvre, Direttore Generale di IUCN.  "L'approccio lungimirante adottato dall'azienda per ampliare ulteriormente le soluzioni dedicate al riciclo e incoraggiare i consumatori a riciclare sarà notevolmente rafforzato dall'impegno ad acquisire il 100% dell'alluminio vergine per le proprie capsule, nel rispetto del nuovo standard dell'iniziativa Aluminium Stewardship. L'azienda ha rivestito un ruolo centrale nello sviluppo di questo di nuovo standard e continua ad essere un forte sostenitore dell'utilizzo sostenibile dell'alluminio."

 

 

*Obiettivi di sostenibilità di Nespresso per il 2013

Nespresso ha raggiunto e superato gli obiettivi di sostenibilità del 2013, fissati nel 2009. La società ha superato l'obiettivo di acquisire l'80% del proprio caffè attraverso il Programma AAA Sustainable Quality™ (84%), mettendo in atto la capacità di riciclare oltre il 75% delle capsule Nespresso vendute su scala mondiale (80%) e riducendo l'impronta ecologica di una tazzina di caffè Nespresso del 20% (-20,7%).

 

** Per esempio, nel Regno Unito, in Francia, in Svizzera, in Belgio, in Lussemburgo, nei Paesi Bassi, in Austria e in Italia.

 

*** Definizione di insetting: a differenza della tradizionale compensazione delle emissioni di carbonio "offsetting", che avviene in un luogo diverso, utilizzando soggetti e attività tecniche non correlati fra loro, il concetto di "insetting" pone gli impegni socio-ambientali al centro delle attività e delle reti commerciali delle imprese.

 

 

Altre informazioni:

Video: www.youtube.com/nespresso 

Informazioni sul Programma AAA in Africa, sul Programma AAA Farmer Future e sull'agroselvicoltura: www.nestle-nespresso.com/media/library/documents

Componenti e descrizione del Sustainability Advisory Board di Nespresso: www.nestle-nespresso.com/ecolaboration/sustainability-advisory-board/sustainability-advisory-board

 

 

 

Nestlé Nespresso SA

Nestlé Nespresso SA è una società innovativa, leader nel settore del caffè porzionato di prima qualità. Con sede principale a Losanna, in Svizzera, Nespresso opera in quasi 60 paesi e conta oltre 9.500 dipendenti. Nel 2013, ha gestito una rete globale di oltre 320 punti vendita esclusivi. Per ulteriori informazioni, consultare il sito aziendale di Nestlé Nespresso: www.nestle-nespresso.com.

 

 


Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI