Cerca nel blog

mercoledì 11 novembre 2015

La Chiesa Luterana lancia un appello alle istituzioni per un impegno concreto dell'Italia nella lotta contro il cambiamento climatico


APPELLO DELLA CHIESA LUTERANA ALLE ISTITUZIONI AFFINCHÉ L'ITALIA S'IMPEGNI CONCRETAMENTE NELLA LOTTA CONTRO IL CAMBIAMENTO CLIMATICO

 

Con una lettera indirizzata al Presidente della Repubblica, al Presidente del Consiglio, al Ministro dell'Economia e al Ministro dell'Ambiente, la CELI aderisce all'invito della Federazione Luterana Mondiale di sensibilizzare i governi nazionali in vista di COP21 a Parigi

 

Roma, 11 novembre 2015 – La Chiesa Evangelica Luterana in Italia (CELI), che riunisce le comunità luterane dell'intera penisola, rende noto di aver inviato un appello alle istituzioni della Repubblica affinché il nostro Governo reciti un ruolo attivo e deciso nell'ambito della XXI Conferenza delle Parti (COP21) della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici che avrà inizio a Parigi il prossimo 30 novembre.


L'appello è stato rivolto al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, al Presidente del Consiglio Matteo Renzi, al Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e al Ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti.

 

Secondo la CELI, infatti, l'Italia ha la possibilità di diventare un leader morale nel proteggere e rendere possibile un clima futuro che sia al servizio dei bisogni di tutti gli uomini.


E ha il dovere di farlo sia agendo all'interno del nostro Paese sia spingendo affinché vengano assunti impegni audaci nel corso di un evento mondiale in cui le delibere e le misure prese dagli Stati partecipanti saranno decisive per l'esistenza delle generazioni attuali e future.


Come evidenziato in un passaggio della lettera, "siccità disastrose, inondazioni massive e forti tempeste distruggono sempre più spesso vite, proprietà e mezzi di sussistenza. Gruppi già svantaggiati come donne, bambini e popolazioni indigene sono quelli più colpiti. (...) E' giunto il momento di concludere un accordo ambizioso ed equo."

 

L'appello della CELI nasce in risposta all'invito della Federazione Luterana Mondiale (FLM) – comunione globale di 145 Chiese con oltre 72 milioni di Cristiane e Cristiani in 98 nazioni – di sensibilizzare le autorità nazionali sull'urgenza di un accordo globale ed equilibrato sul clima in grado di superare gli interessi dei singoli Stati.

 

In particolare, la CELI - già impegnata, come le altre Chiese luterane nel mondo, ad attuare concretamente la transizione verso uno stile di vita sempre più rispettoso dell'ambiente - invita il Governo italiano a considerare, nel corso delle negoziazioni, la necessità di:


  1. Determinare un quadro di iniziative che siano in grado di contenere, dopo il 2020, l'incremento medio del riscaldamento della superficie terrestre ben al di sotto di 2°C  
  2. Agire, da oggi e fino al 2020, per mitigare i rischi climatici con la contestuale assunzione - da parte dell'Italia e degli altri paesi sviluppati - di un visibile ruolo guida in conformità a quanto stabilito nel corso di COP17 (Durban 2011)
  3. Focalizzarsi fortemente sulle politiche di adattamento e resilienza ai mutamenti climatici, con speciale riguardo alla tutela delle popolazioni povere e vulnerabili
  4. Includere, in un accordo per il periodo successivo al 2020, le perdite e i danni derivanti dai cambiamenti climatici, affinché gli interessi di coloro che non possono più adeguarsi a questi effetti vengano tutelati ora ed in futuro
  5. Pianificare in modo trasparente, sia a breve sia a medio-lungo termine, le misure (anche finanziarie) necessarie alla realizzazione degli interventi climatici urgenti nei paesi in via di sviluppo.

 

La CELI, le sue Comunità e tutti i suoi membri pregano affinché COP21 possa davvero condurre all'accordo di cui il mondo ha bisogno.

 

 

CHIESA EVANGELICA LUTERANA IN ITALIA (CELI)

La Chiesa Evangelica Luterana in Italia, CELI, statutariamente bilingue, italiano e tedesco, è un ente ecclesiastico che attualmente raggruppa 7.000 luterani distribuiti in 15 comunità, dalla Sicilia all'Alto Adige. I suoi rapporti con la Repubblica Italiana sono regolati dalla legge n° 520 del 1995 (Intesa secondo l'art. 8 della Costituzione).


La più antica comunità luterana in Italia è quella di Venezia, risalente alla Riforma attuata dal monaco agostiniano Martin Lutero nel 1517.


Capace di evolvere con la società, oggi la CELI è fortemente impegnata non solo nella cura delle anime, ma anche in numerosi ambiti quali cultura, sanità, scuola, assistenza a poveri e immigrati, educazione ambientale, pari opportunità uomo-donna, difesa delle diversità e lotta alle discriminazioni, partecipazione al dibattito etico, religioso e politico.


Proprio per questo impegno, la Chiesa Luterana – una chiesa senza grandi patrimoni - riceve ogni anno la fiducia e il sostegno di tantissimi italiani che scelgono di destinarle l'otto per mille sulla dichiarazione dei redditi: così, nel 2014, sono state, più di 61.000 le firme a favore della CELI, cioè quasi 9 volte il numero dei luterani presenti in Italia.

Nessun commento:

Posta un commento

Google
 


Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI